Di 16:12 Guercio News

PRESE LO SVINCOLO DI EGGI CON LA MACCHINA: RITROVATO DOPO SEDICI ANNI SUL MONTE SUBASIO

Era il lontano 2003 quando P.T. sessantacinquenne originario di Eggi uscì di casa per andare a lavorare. Da allora non ha più fatto rientro a casa. Per anni i famigliari hanno cercato invano anche attraverso la trasmissione ” Do si Statu?” ma a  nulla è servita la ricerca. Finalmente nella giornata di ieri l’uomo è stato ritrovato sul Monte Subasio da una squadra di cinghialari, i quali lo hanno caricato a cassone e lo hanno consegnato ai carabinieri. Una volta ricostruita la sua identità P.T. ha potuto riabbracciare i suoi parenti. In evidente stato confusionale è stato subito trasportato al nosocomio spoletino per sottoporlo agli esami di rito. Una volta ripreso  è stato interrogato dai Carabinieri ai quali ha dichiarato:” Come tutte le mattine so uscito per annà a lavorà. Ho imboccato lo svincolo di Eggi e ho iniziato a girà. Gira , gira, gira me so reso conto che stavo sempre li. C’ ho avuto anche una crisi di panico poi me so calmato e ho arcominciato a girà. Ad un certo punto me ricordo che ho incontrato certi con un camper che mi hanno detto che stavano li da tre mesi perchè a forza de girà si erano finiti la benzina. Intanto me cominciava a girà  anche la capoccia ma ho insistito. Ad un certo punto ho cominciato a avecce le allucinazioni, vedevo tutti sparici giganti che me venivano contro e me volevano ammazzà.  Da lì in poi non me ricordo più niente. Me so svegliato in mezzo al bosco e ce so rimasto per tutto sto tempo perché non sapevo dove mi trovavo. Fino a ieri, quando per la prima volta dopo tutti questi anni ho risentito prima le schioppettate e poi una voce di un cacciatore.” Finalmente una storia a lieto fine ma che evidenzia ancora una volta la pericolosità dello svincolo di Eggi. Da quando è  stato modificato sono circa 600 le persone che sono scomparse dopo averlo imboccato. Le parole della neo Presidente Donatella Tesei:” Lo svincolo di Eggi è una macchia nera che coinvolge tutta la Regione, dalle istituzioni ai cittadini, è assurdo nel 2019 perdere i propri cari per il semplice fatto di aver tentato di prendere l’uscita di Eggi con la macchina. Metteremo tutto il nostro impegno e formeremo una commissione apposita per risolvere questo problema increscioso.” Anche il Sindaco De Augustinis è dello stesso parere anche se ha dichiarato che sulla vicenda fa fatta luce perché non ci vede chiaro.

Sempre secondo il Sindaco visto che l’uomo è scomparso durante la sagra degli asparagi potrebbe aver ingerito troppi stangozzi e frittata e questo,sempre secondo lui, potrebbe avergli creato un amnesia temporale e questa potrebbe essere la causa della sua scomparsa. L’uomo ora sta bene ed è  tornato a casa. “Giuro sui miei figli che non passerò più dallo svincolo di Eggi, da oggi in poi farò la corta”.

(Visited 1.018 times, 1 visits today)